Come fare un massaggio per i piedi fai da te

Schema sulla struttura del piede (da Wikipedia)

Come procedere per il massaggio ai piedi fai da te

Se sei arrivato a leggere questo articolo probabilmente è perché stai cercando un modo per capire come fare un massaggio ai piedi fai da te. Nei paragrafi successivi cercheremo di spiegarti quali siano i passaggi fondamentali da tenere in considerazione per fare un massaggio plantare di qualità e rilassare il tuo partner o te stesso senza troppa fatica. Anzitutto per imparare a fare un massaggio ai piedi bisogna pensare al principio stesso di base, ovvero al principio della riflessologia plantare.

Su Massaggiatoreanticellulite.it nella pagina dedicata ai massaggiatori per i piedi abbiamo parlato più volte di che cosa essa sia ma per comodità ricordiamo che la riflessologia plantare è un insieme di teorie derivanti dalla medicina tradizionale cinese e giapponese che legano a ciascun punto del piede una zona del corpo.

Stimolando tale zona, per via di una serie di riflessi e di collegamenti con le nervature, sarebbe possibile stimolare dal piede una parte del corpo a nostra scelta; ad esempio la parte interna dell’alluce è solitamente collegata con la nuca ed il collo. Quando andiamo a fare un massaggio ai piedi fai da te quindi dobbiamo aver presenti a memoria queste zone perché potrebbero essere facilmente utili per rilassare il nostro partner.

Ecco alcuni prodotti che potrebbero aiutarti a migliorare l’esperienza del massaggio ai piedi:

Come fare il massaggio ai piedi fai da te: la tecnica

Per prima cosa devi ovviamente chiedere alla persona a cui vuoi fare il massaggio di sedersi o sdraiarsi,permettendogli di raggiungere una posizione che riesca a rilassarlo e permetta a te di avere lo spazio e la possibilità di manovra con cui operare.

Dopo aver fatto questo è bene inserire un panno per coprire la zona dove intendi fare il massaggio (ovviamente la parte tra il lettino ad esempio ed i piedi); così facendo eviterai di sporcare per terra e darai una sensazione di morbido rispetto al duro del pavimento o del lettino.

Dopo è necessario assicurarsi che i piedi siano puliti, ad esempio risciacquandoli leggermente e poi adoperare una crema naturale oppure un olio essenziale profumato con cui accompagnare il massaggio ai piedi fai da te; per far sentire più a suo agio chi lo riceve puoi scaldare leggermente la crema, così che non sia fredda.

Dopo aver fatto questo possiamo passare al masaggio vero e proprio iniziando a strofinare la parte di sopra del piede e scendendo in maniera lenta verso la pianta. Ricordati di applicare una pressione via via maggiore quando scendi più in giù e di cambiare sempre la direzione del gesto, possibilmente cercando di muoverti in maniera circolare. Dopo aver fatto questo puoi massaggiare il tallone mediante i pollici delle tue dita creando piccoli cerchi e spingendo alternativamente verso il basso e verso l’alto.

Ricordati di passare le dita fra le dita del piede di chi riceve il tuo massaggio (fallo con delicatezza). Accarezza la parte superiore del piede dolcemente con tutte le dita più volte.

Se il massaggio fai da te per i piedi è solo per te

In questo caso ti consigliamo di utilizzare un massaggiatore elettronico perché farsi da soli il massaggio con le mani è stancante e non ti permette di godere al meglio tutte quelle sensazioni che invece potresti sentire. I nuovi apparecchi elettronici costano poco e sono studiati bene per riprodurre il tocco di un vero professionista.

> Torna al menù dei massaggiatori per i piedi cliccando qui <

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *